ISS: da inizio anno segnalati 1.716 casi di morbillo - 03/07/2018

Roma, 3 luglio 2018 – Dal 1 gennaio al 31 maggio 2018 in Italia sono stati segnalati 1.716 nuovi casi di morbillo. Di questi l'84% sono stati registrati di sole cinque regioni: Sicilia, Lazio, Calabria, Campania e Lombardia. Dopo un primo picco di aprile con 450 casi a maggio c’è stata una flessione con 397 persone colpite. Sono questi alcuni dei dati pubblicati nel bollettino Morbillo&rosolia news di giugno, pubblicato dall'Istituto Superiore di Sanità (ISS). Quattro le persone morte (tra cui un bambino di 10 mesi) nel 2018, che si aggiungono alle altre 4 decedute nel 2017. Complessivamente 20 Regioni hanno segnalato al Sistema nazionale di sorveglianza integrata morbillo e rosolia i casi di morbillo, mentre il Molise è l'unica a non averne indicato nessuno finora. L'incidenza a livello nazionale è stata di 68 casi per milione di abitanti, con il valore più alto registrato in Sicilia con 436,7 casi, seguita da Calabria e Lazio. L'età media dei casi è stata 25 anni, ma il 20% (346) è stato segnalato in bambini con meno di cinque anni di età.