Adderall online without prescription http://www.ativanwithoutprescription.com/ http://www.ambienonlinebuycheap.com/ http://www.exlpharmacy.com/ http://generics365.com/

SIGO: “Fumo nemico anche della fertilità e sessualità” - 2015-11-17

Roma, 17 novembre 2015 - Le italiane che fumano regolarmente sono 5,1 milioni pari al 18,9% della popolazione. Secondo gli ultimi dati per la prima volta dal 2009 aumentano nel nostro Paese le tabagiste (erano 15,3% del 2013). Nello stesso periodo si è osservata in Italia una riduzione dei maschi fumatori (da 26,2% al 25,4%). Le donne iniziano a fumare più tardi rispetto agli uomini (rispettivamente 17 e 18 anni) e cercano prima di perdere il vizio (in media a 42 anni contro i 43 dei maschi). “Gli stili di vita sani sono importantissimi anche per il benessere dell’apparato riproduttivo femminile - afferma il prof. Paolo Scollo presidente nazionale della Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia (SIGO) -. Per quanto riguarda il fumo è dimostrato scientificamente che può compromettere la fertilità. Le tabagiste impiegano più tempo a restare incinte, in media più di un anno rispetto alle coetanee senza il vizio. La nicotina altera la contrattilità delle tube, ostacolando il trasporto degli ovociti e l'incontro con gli spermatozoi. Le altre sostanze nocive causano invece una diminuzione dei livelli di progesterone e rendono difficile l'annidamento dell'uovo fecondato nella mucosa uterina, alterandone la maturazione. Le sigarette hanno poi conseguenze negative sulla salute cardiovascolare, aumentano il rischio di insorgenza del cancro ed sono particolarmente dannose in gravidanza - prosegue Scollo -. Il tabagismo non favorisce la vita sessuale perché determina nella donna possibili problemi di eccitazione, secchezza vaginale, dolore ai rapporti e difficoltà nel raggiungere l’orgasmo”.