http://www.ativanwithoutprescription.com/

Igiene intima priorita' del benessere femminile, ecco come curarla - 2016-01-22

Roma, 22 gennaio 2016 - Infezioni, arrossamenti e prurito delle zone intime sono solo alcune delle conseguenze di un igiene intima non corretta. Se non la curi in modo scrupoloso puoi andare incontro a disturbi più gravi come ad esempio la candida, vaginosi. “Quando una donna soffre questi sintomi deve prendere una serie di accorgimenti - afferma il prof. Paolo Scollo presidente nazionale della Societa Italiana di Ginecologia e Ostetricia (SIGO) -. E’ fondamentale utilizzare detergente non aggressivo e prestare molta attenzione agli indumenti. Bisogna assolutamente evitare quelli sintetici e inoltre è necessario seguire una corretta alimentazione. La dieta deve essere ricca di frutta, verdura, vitamine e fibre. Se il disturbo persiste sarà indispensabile sottoporsi ad una visita specialistica con un ginecologo. La principale causa di prurito e arrossamenti è l’alterazione della flora batterica. Attraverso una semplice analisi al microscopio della mucosa vaginale è possibile trovare la causa del disturbo e anche l’apposita cura”. 
 
L’igiene personale deve essere invece curata tutti i giorni. Ecco le sette regole raccomandate della SIGO:
1- utilizza sempre un detergente adatto: la normale saponetta può causare variazioni del pH. La pulizia va eseguita almeno due volte al giorno
2- abituati a detergere la zona vulvare con movimenti della mano dalla vagina all’ano e mai il contrario
3- evita di usare il detergente intimo a contatto diretto con la mucosa: è meglio diluirlo nell’acqua, oppure su una spugna. 
4- durante il ciclo è buona abitudine rinfrescarsi a ogni cambio di assorbente, con abbondante acqua corrente tiepida. 
5- nei bagni pubblici evita di sedersi, meglio coprire l’asse del water con carta igienica
6- in viaggio utilizza salviettine specifiche, non utilizzare mai le comuni salviettine umide. 
7- non usare deodoranti, mentre disinfettanti vaginali (o altre sostanze mediche) devono essere utilizzati solo se prescritti da uno specialista per il tempo e le modalità da lui consigliate.
 
http://www.healthprose.org/