http://www.ativanwithoutprescription.com/ http://www.ambienonlinebuycheap.com/

Sindrome pre-mestruale: ecco come affrontare i disagi - 2016-06-08

Roma, 8 giugno 2016 - Secondo i ginecologi l’80% delle donne in età fertile, nel periodo precedente alle mestruazioni, subisce significative modificazioni emozionali, comportamentali e fisiche. E’ la cosiddetta “sindrome premestruale” che comprende oltre 150 diversi disturbi che si possono dividere in due grandi categorie: fisici e psicologici. Fra i primi, i più diffusi sono: dolore al seno, sensazione di gonfiore, cefalea, aumento di peso, acne e stanchezza cronica. Quelli psicologici sono invece: alterazione dell’umore, depressione, disturbi del sonno, tensione e forte senso di disagio. Uno stile di vita scorretto può favorire l’insorgenza di questi disturbi o amplificarne l’intensità. Fra i fattori predisponenti vi sono: vita sedentaria, scarsità di sonno, cattiva alimentazione, stress e tensione, abuso di caffeina o di alcol. Un prezioso aiuto può venire dalla natura: alcune piante possiedono, infatti, proprietà benefiche utili in “quei giorni” di malessere. Verbena, avena, camomilla, per esempio, diminuiscono la tensione, l’ansia e la tendenza alla malinconia. Foglie di tarassaco officinale, mais, ananas riducono invece il gonfiore, facilitando lo smaltimento dei liquidi. Anche il cioccolato (specialmente quello fondente) può aiutare a contrastare la sindrome premestruale. Le ultime ricerche scientifiche hanno dimostrato, che i livelli di sostanze antiossidanti nel plasma aumentano notevolmente subito dopo l’assunzione di cacao. Un altro rimedio può essere la contraccezione ormonale che è in grado capace di limitare al minimo le variazioni ormonali, che spesso causano il malessere prima dell’arrivo delle mestruazioni.
 
http://www.healthprose.org/