http://www.ativanwithoutprescription.com/ http://www.ambienonlinebuycheap.com/ http://www.exlpharmacy.com/ http://generics365.com/

Pausa pranzo fuori casa: bastano alcuni accorgimenti per salvare la linea - 2017-05-10

Roma, 10 maggio 2017 – Oltre 12 milioni di italiani devono trascorrere la loro pausa pranzo fuori casa. E quindi per questa categoria di studenti o lavoratori si pone un problema, cosa mangiare? Negli ultimi anni la crisi economica, il poco tempo a disposizione e la non voglia di cucinare hanno costretto molti connazionali a consumare panini, pizze o piadine. Il rischio che si corre è quello di mangiare male e poco a pranzo e quindi abbuffarsi alla sera. Ma è possibile riuscire ad avere un’alimentazione sana anche lontano da casa? Certo, basta seguire alcune semplici regole:
 
  1. Niente pausa alla scrivania: devi staccare e non lavorare durante il break. Dopo mangiato vai a fare quattro passi per favorire la digestione
  2. Preferisci un monopiatto equilibrato: come proteine, grassi e carboidrati, ad esempio riso (meglio se integrale e germogliato), pesce e verdure, oppure pasta e legumi
  3. Consuma un frutto a metà mattina e pomeriggio: gli esperti raccomandano di mangiare tutti i giorni almeno cinque porzioni di frutta e verdura fresca
  4. Panino sì ma di qualità! Il sandwich è una scelta comoda e pratica e può essere anche salutare. Evitate quindi di farcirlo con salumi o salse troppo grasse e state attenti anche al pane. Quello classico bianco contiene spesso alcool, conservanti e additivi. Ne esiste però uno innovativo fatto solo con farina integrale a cui viene aggiunta l’azione del riso integrale germogliato e del lievito madre. E’ lasciato a riposo e a maturazione per quattro giorni in modo da creare un buono e sano pane integrale
  5. Portati sempre dietro uno spazzolino: l’igiene orale è importante e va curata tutti i giorni